Descrizione

 

Ingresso di Cristo a Gerusalemme

Russia Centrale, XIX secolo

Dimensioni: 55.00 x 51.00

Tempera su legno

 

 

Certificato di autenticità

Ingresso di Cristo a Gerusalemme

L’icona raffigurante l’Ingresso a Gerusalemme è una delle dodici Grandi Feste. E’ l’icona per la domenica delle Palme.

Da qui il suo carattere festoso dovuto anche alla presenza di alcuni elementi caratteristici, quali la città di Gerusalemme, la presenza di personaggi dai mantelli variopinti, il popolo pronto ad acclamare Gesù. Al centro dell’immagine figura il Cristo nelle sue tradizionali vesti purpuree e blu.

L’espressione è maestosa e solenne. I suoi gesti misurati ed eleganti. La mano destra è in atto di benedire.

Gesù monta l’asina di fianco, secondo la consuetudine regale orientale.

E’ colto nell’atto di osservare gli apostoli che gli sono vicini, tutti protesi verso di lui, con alla loro testa il giovane Giovanni e il canuto Pietro.

Alle spalle dei personaggi e dell’asina, si ha la visione del monte Oliveto e di una palma che simboleggia la festività. Sulla destra è visibile la città di Gerusalemme e sull’ingresso della porta i farisei.

Ai piedi del Cristo vediamo un bambino che stende un mantello davanti all’asinello mentre un altro bambino assiste all’ingresso di Cristo arrampicato sulla palma.

L’icona è un opera della Russia Centrale finemente dipinta con colori luminosi ed è databile intorno al 1800.

Mario Mossa